Anche quest'anno il gruppo GEN-I fra i migliori trader dell'Europa

Gli esperti del settore dell'energia hanno riconosciuto, per il terzo anno consecutivo, il gruppo GEN-I come miglior trader di elettricità dell'est europeo, confermando la posizione dell'azienda fra gli operatori leader del mercato europeo dell'energia.

Anche quest'anno il Gruppo GEN-I ha conquistato il 1° posto nel gruppo degli operatori del commercio dell'energia elettrica dell'Europa dell'est nella categoria »Eastern Europe – power dealers« del sondaggio »Energy Risk Commodity Rankings 2019«.Il Gruppo GEN-I mantiene il primato per il terzo anno consecutivo a conferma dell'ottima performance del gruppo con la quale si è assicurata le invidiabili qualifiche anche negli anni passati. Oltre alla qualifica menzionata, il Gruppo GEN-I è salito di due posizioni spostandosi dal 4° al 2° posto nella classifica dei trader europei di elettricità, ulteriormente rafforzando la propria posizione fra i principali operatori sul mercato europeo dell'energia elettrica.

"Trovarsi di nuovo sulla vetta fra i trader dell'elettricità del Europa orientale non ci ha colto di sorpresa, in quanto siamo ben consci della presenza del Gruppo GEN-I su questi mercati." Questo il commento del membro del CdA della GEN-I, dott. Igor Koprivnikar, che aggiunge: "Siamo particolarmente orgogliosi dell'altra classificazione di quest'anno, il secondo posto fra tutti i trader europei dell'energia elettrica, che segna chiaramente la posizione della GEN-I sulla mappa europea dei migliori trader di elettricità."

I partecipanti al sondaggio hanno votato, nelle categorie designate, i tre migliori fornitori con i quali hanno avuto modo di collaborare nell'ultimo anno. I risultati non riflettono le quote di mercato detenute, ma indicano la qualità delle aziende valutata dagli esperti in termini di affidabilità, politica tariffaria, efficienza e reattività.

Conferimento del riconoscimento al Gruppo GEN-I alla cerimonia »Energy Risk Commodity Rankings 2019« a Londra (da sinistra: Stella Farrington, Andreja Zupan, dott. Ludvik Bartelj).